COVID-19 (Coronavirus): il punto della situazione

Servizio comunicazione istituzionale

ULTIMI AGGIORNAMENTI, 29 maggio, ore 12:00

  • Dal 6 giugno il Consiglio federale allenta ulteriori provvedimenti (link). 
  • I campus sono già parzialmente riaperti per i collaboratori e il corpo accademico che ne abbia necessità: per la gestione di questa fase il Rettorato il 25 maggio ha varato delle specifiche Disposizioni di sicurezza (link), che indicano le regole di comportamento richieste e le responsabilità delle diverse misure in atto.
  • Fino a nuovo avviso gli studenti continuano ad accedere ai campus solo in caso di comprovata necessità (per esempio per recuperare un testo di studio lasciato in un armadietto), e previo appuntamento. Le richieste vanno fatte ai rispettivi decanati, cfr. contatti in calce. Prossimamente l'USI amplierà la portata delle Disposizioni di accesso, così da poter regolare nel tempo la ripresa di alcune lezioni, la riapertura delle biblioteche e delle aule studio, che al momento restano purtroppo ancora inaccessibili agli studenti.
  • La raccomandazione resta quella di proseguire per quanto possibile le attività in modalità remota. 
  • Entro il 16 giugno saranno indicate le modalità entro le quali si svolgerà il prossimo semestre autunnale.

Riassunto delle decisioni principali dell'USI relative alla vita universitaria:

Situazione straordinaria

Per il Consiglio federale quella attuale è ancora considerata una situazione straordinaria. Istruzione di comportamento delle autorità: continuate a rispettare le regole di igiene e di comportamento per evitare che il nuovo coronavirus riprenda a diffondersi più rapidamente.

  • LEZIONI: proseguono in remoto attraverso sistemi di eLearning fino alla fine del semestre. L'Università garantirà un trattamento equo di tutti gli studenti, in modo da prepararli in modo adeguato a sostenere le prove previste a fine semestre.
  • EVENTI: il Consiglio federale prevede che dal 6 giugno potranno di nuovo avere luogo manifestazioni con fino a 300 persone, a condizione che vi sia un piano di protezione. L'USI, tuttavia, in questa fase ha deciso di dare la priorità all'organizzazione della ripresa delle attività di formazione in presenza e di conseguenza continua a non ospitare eventi pubblici. 
  • LAVORO E RICERCA: #Servizi USI. Aperti, ma in modo diverso, i servizi hanno introdotto un parziale ritorno al lavoro in presenza. I collaboratori sono invitati a continuare a svolgere riunioni e colloqui tramite videoconferenza e telefono.
    Contatti dei servizi: www.usi.ch/it/feeds/13081
    Strumenti informatici per il telelavoro: www.desk.usi.ch/it/strumenti-telelavoro

    I frontalieri per attestare l'attività lavorativa possono richiedere l’apposita dichiarazione al rispettivo ufficio HR lu@usi.ch oppure personale.me@usi.ch

Sintomi, contatto, persone a rischio

Si prega di far riferimento a tutte le disposizioni condivise dal Medico cantonale e dall’Ufficio federale della sanità pubblica e rimanere aggiornati consultando le seguenti pagine:

Così ci proteggiamo

  • I saponi sui campus sono stati sostituiti con un prodotto disinfettante, sono stati posati dei dispenser e sono stati distribuiti prodotti per disinfettare le mani. Le imprese delle pulizie igienizzano ogni mattina gli spazi comuni e gli uffici con soluzioni specifiche. 
  • Tutti possiamo fare la differenza: ecco le precauzioni da adottare secondo l’Ufficio federale della sanità: https://ufsp-coronavirus.ch/.

Didattica

  • Corsi ed eLearning: dal 12 marzo fino alla fine del semestre le lezioni in presenza sono state sospese. I corsi proseguono in remoto attraverso sistemi di eLearning, grazie soprattutto alla piattaforma iCorsi, che invitiamo a controllare costantemente per ogni aggiornamento sull’attività didattica.
  • Laddove fosse opportuno, si autorizza (in temporanea deroga ai regolamenti vigenti) le Facoltà ad organizzare le discussioni di tesi anche in videoconferenza
  • Stage curriculare nelle attuali circostanze: https://www.usi.ch/it/universita/info/career/studenti-e-laureati/stage
  • In caso di domande vi invitiamo a contattare direttamente i rispettivi Decanati, disponibili via mail e telefono (cfr. contatti in calce).

Biblioteche universitarie

La Biblioteca universitaria di Lugano e quella di Mendrisio rimarranno chiuse al pubblico ma i prestiti bibliotecari tornano ad essere possibili fisicamente negli orari stabiliti delle biblioteche, i cui spazi restano in ogni caso inaccessibili al pubblico.

Alcuni editori stanno aprendo temporaneamente l'accesso a sezioni delle loro pubblicazioni online. Le Biblioteche dell’USI mettono a disposizione un elenco, costantemente aggiornato, delle risorse accessibili per la nostra comunità.  

Ristorazione sui campus

La mensa del campus di Lugano e l’Osteria Vignetta sul campus di Mendrisio sono chiuse fino a nuovo avviso.

Copy Center

Il Copy center del campus di Lugano è parzialmente chiuso all'utenza. I responsabili continueranno a garantire il servizio stampanti sul campus di Lugano e risponderanno al consueto numero per eventuali problemi tecnici (058 666 4586). Per richieste di stampati, come ad esempio tesi per gli studenti, resta possibile scrivere a copycenter@usi.ch (le modalità di consegna si definiranno con i responsabili del servizio).

Viaggi

Attività sportive

  • Dal 6 giugno sono permesse tutte le attività sportive, eccetto le competizioni con contatto fisico stretto. Le attività del Servizio sport dell’USI in presenza sono sospese, ma continuano sul canale YouTube dell'USI dalla playlist Pillole di sport.

Decanati di Facoltà

Restano regolarmente attivi in modalità a distanza.

 

Sections