Futuro digitale: Luca Maria Gambardella tra i 100 Digital Shapers svizzeri

Servizio comunicazione istituzionale

28 Settembre 2020

Immaginate un mondo dove uomini e robot collaborano in armonia nei vari aspetti della vita. Fantascienza? No, questa la visione del professore dell’USI Luca Maria Gambardella, che si è aggiudicato un posto tra i 100 Digital Shapers svizzeri. La classifica viene stilata ogni anno da Digitalswitzerland, Bilanz, Handelszeitung e Le Temps e riconosce i cento personaggi chiave che permettono alla Svizzera di avanzare nel suo percorso per diventare un punto di riferimento nel panorama digitale mondiale.

Luca Gambardella, Professore ordinario presso la Facoltà di scienze informatiche e già direttore dell’Istituto Dalle Molle di studi per l’intelligenza artificiale (IDSIA, USI-SUPSI), vede nell’interazione tra uomo e robot il futuro della tecnologia. Un mondo ibrido in cui il pensiero umano entra nelle macchine grazie all’apprendimento automatico. Uno scenario che appare forse ancora lontano ma che prevede, in particolare, la riproduzione, da parte dei robot, di determinati comportamenti e modalità del cervello umano attraverso l’uso di una cosiddetta rete neurale artificiale.

Questa visione e gli sforzi che, attraverso la ricerca scientifica e la sua applicazione, il Prof. Gambardella sta portando avanti per una sempre maggiore e sempre più sicura integrazione dell’intelligenza artificiale nella nostra società gli sono valsi, appunti, la nomina tra i 100 Digital shapers del nostro Paese.  

Per maggiori informazioni https://www.handelszeitung.ch/people/luca-maria-gambardella-0