Eventi
15
Settembre
2022
15.
09.
2022
29
Settembre
2022
29.
09.
2022
06
Ottobre
2022
06.
10.
2022
13
Ottobre
2022
13.
10.
2022
20
Ottobre
2022
20.
10.
2022

Svetlana Berdyugina nominata alla Direzione dell'IRSOL

5f53de5b7bdf6a43c48a2ea953b1b405.jpg

Servizio comunicazione istituzionale

16 Maggio 2022

Svetlana Berdyugina è stata nominata Direttrice scientifica dell'Istituto ricerche solari “Aldo e Cele Daccò” di Locarno - IRSOL, affiliato all'USI - e Professoressa aggregata presso la Facoltà di scienze informatiche. "Non vedo l'ora di impegnarmi nuovamente nella comunità scientifica svizzera e di esplorare nuove sinergie in Ticino", afferma. Succede a Michele Bianda, che ha diretto l'IRSOL per quasi 35 anni.

La Fondazione IRSOL (FIRSOL) ha nominato all'unanimità la Prof.ssa Dr.ssa Svetlana Berdyugina Direttrice scientifica dell'IRSOL - Istituto ricerche solari “Aldo e Cele Daccò” di Locarno, a partire dall'1 maggio 2022. Contestualmente l'USI l'ha nominata Professoressa aggregata presso la Facoltà di scienze informatiche, alla quale l'IRSOL è affiliato. 

La Prof.ssa Berdyugina succede al Dr. Michele Bianda che ha guidato l'IRSOL per quasi 35 anni, da quando l'istituto è stato ufficialmente acquisito dalla Fondazione FIRSOL, e che ha raggiunto l'età della pensione. Sotto la sua guida il telescopio e la strumentazione dell'IRSOL sono stati aggiornati e ulteriormente sviluppati in stretta collaborazione con l'Istituto di astronomia dell'ETH Zürich, diretto dal Prof. Dr. Jan Stenflo fino al suo pensionamento nel 2007. Questa collaborazione ha portato l'IRSOL all'avanguardia nel campo della spettropolarimetria solare, sia come sviluppatore chiave sia quale base del polarimetro solare per immagini di elevate prestazioni ZIMPOL. Nel 2012 l'IRSOL è stato riconosciuto quale istituto di ricerca di importanza nazionale e questo gli ha consentito di portare nei propri ranghi scienziati di spicco con prospettive a lungo termine nonché, grazie ai fondi competitivi acquisiti, di reclutare ricercatori post-dottorato e dottorandi. A seguito di questo successo, l'IRSOL è stato prima associato nel 2015 e poi nel 2021 affiliato all'USI.

La ricerca IRSOL è focalizzata sul magnetismo solare e si occupa dello sviluppo di modelli teorici, dello svolgimento di simulazioni numeriche, delle osservazioni e dello sviluppo strumentale. Le osservazioni si avvalgono di strumentazione di alta precisione per le misure di polarizzazione edin particolare del polarimetro ZIMPOL, sviluppato e mantenuto in collaborazione con la Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). Le misure vengono effettuate nel proprio osservatorio locarnese e in campagne dedicate presso il maggiore telescopio europeo, GREGOR, in collaborazione con il Leibniz-Institut für Sonnenphysik (KIS) di Freiburg (Germania). Sulla base di questa esperienza, l'IRSOL ha contribuito con la costruzione dell'unità polarimetrica alla realizzazione dello strumento di prima generazione VTF per il più grande telescopio solare del mondo, DKIST (Stati Uniti), e partecipa al progetto European Solar Telescope (EST), che mira a sviluppare un grande telescopio solare europeo di nuova generazione. 

La Prof.ssa Berdyugina è nota per le sue ricerche interdisciplinari in fisica solare, astrofisica e astrobiologia che usano una proprietà della luce raramente utilizzata: la polarizzazione. Impiegando effetti quantistici in molecole, campi magnetici e radiazioni, ha aperto la strada e ha stabilito diverse linee di ricerca innovative per studiare il magnetismo del Sole, le stelle lontane e i resti stellari relativistici, nonché i pianeti al di fuori del sistema solare (esopianeti) e i segnali di vita extreterrestre e di civiltà che potrebbero essere rilevate su esopianeti simili alla Terra. Laureata e dottorata presso la Facoltà di Matematica e Meccanica della St. Petersburg State University, applica vari approcci numerici nella sua ricerca, con particolare attenzione alla risoluzione di problemi inversi, permettendoci di "vedere" i fenomeni nascosti nell'Universo.

Tra i prestigiosi incarichi precedenti si ricordano la cattedra presso l'ETH Zürich, come vincitrice del premio European Young Investigator (EURYI) della European Science Foundation (ESF) con il sostegno del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS), la cattedra presso la University of Oulo (Finlandia), le nomine quale Academy Investigator dell'Academy of Finland e quale NASA Astrobiology Institute Research Fellow presso la University of Hawaii (Stati Uniti). È anche vincitrice di un fondo altamente competitivo del Consiglio europeo della ricerca (ERC - Advanced grant). Attualmente in Germania è Professoressa ordinaria all'Albert-Ludwigs-Universität Freiburg (Germania) ed è Direttrice scientifica esecutiva del Leibniz-Institut für Sonnenphysik (KIS), incarichi che porterà avanti insieme alle nuove nomine all'IRSOL e all'USI. 

 

Altre informazioni

Grazie alla sua vasta esperienza nella ricerca e nella gestione scientifica, la Prof.ssa Berdyugina ha fatto parte di numerose commissioni internazionali in Europa e non solo, tra l'altro come Presidente del Consiglio di amministrazione dell'European Solar Telescope (EST), Vicepresidente del Comitato dei programmi di osservazione presso l'Osservatorio europeo australe (ESO) e come membro del Comitato scientifico dell'Istituto internazionale di scienze spaziali (ISSI, Berna), del Comitato per la ricerca spaziale (COSPAR) in Germania, della Giuria del premio dell'Associazione Leibniz (Germania), dell'Association of Universities for Research in Astronomy (AURA, USA) e altri. 

Alle competenze scientifiche la Prof.ssa Berdyugina coniuga una natura creativa che la porta a espandere continuamente la sua visione dell'Universo anche attraverso i suoi dipinti. È entusiasta di questa fusione tra scienza e arte, che la porta a continue nuove scoperte. È anche appassionata nel condividere le sue conoscenze con colleghi, studenti, giovani scienziati e il pubblico più largo. È stata invitata a parlare della sua ricerca e della sua visione in diversi contesti importanti come ad esempio TEDxMaui, Urania Berlino, Notte della Filosofia dell'UNESCO a Parigi e Euronews.