L'USI aderisce al primo programma europeo di Master in High Performance Computing

a2eeea58e9348ee28039be5dbb102686.jpeg

Servizio comunicazione istituzionale

2 Novembre 2021

Un consorzio di università europee capitanato dall'Università del Lussemburgo è stato selezionato dall'EuroHPC Joint Undertaking per progettare e realizzare il primo programma pilota pan-europeo di Master in High-Performance Computing (HPC). L'Università della Svizzera italiana è un membro del consorzio che offrirà corsi a partire dall'autunno 2022 per fornire agli studenti prospettive di carriera rilevanti nel campo in rapida espansione dell'HPC, High-Performance Data Analytics (HPDA), o dell'intelligenza artificiale.

Olaf Schenk, Professore di Scienza computazionale presso l'Institute of Computing dell'USI, commenta: "Questa iniziativa andrà a sostenere gli studenti iscritti al Master of Computational Science dell'USI. Grazie al progetto europeo EUMaster4HPC potremo offrire a questi studenti una copertura integrale di costi quali alloggio, tasse semestrali, trasporto, tirocini aziendali ecc. Inoltre, il finanziamento darà ai nostri studenti di Master la possibilità di accedere a una rete europea di università di prim'ordine attive nel campo dell'informatica e della scienza dei dati. Riceveremo anche un finanziamento per la nostra Summer school organizzata con il CSCS, che quest'anno ha avuto oltre 120 partecipanti, principalmente studenti dell'USI, del Politecnico di Zurigo, della FAU Erlangen e di altre università svizzere ed europee. Il progetto UE sostiene anche la creazione di materiale didattico per i corsi di High Performance Computing e Data Analytics".

L'iniziativa finanziata dall'UE è sostenuta all'USI dall'Institute of Computing (CI) e dal Computer Systems Institute (SYS) della Facoltà di scienze informatiche. L'ETH di Zurigo e il Centro svizzero di calcolo scientifico (CSCS) partecipano al progetto come università/centro contribuente. Il Politecnico federale integrerà inoltre alcuni corsi di insegnamento dell'USI nel suo Master of Computational Science and Engineering.

Con un budget totale di 7 milioni di euro, il consorzio di università europee, centri di ricerca/supercalcolo e partner industriali svilupperà un programma di istruzione superiore con gli obiettivi principali di formare gli studenti in aree quali la progettazione, l'implementazione, il funzionamento e/o l'uso dell'HPC di generazione attuale e futura e delle tecnologie HPC correlate in Europa; e formare esperti in grado di guidare l'adozione dell'HPC e il trasferimento di conoscenze nell'industria e nel mondo accademico in diversi ambiti strategici, collegando così le attività HPC nell'industria e nel mondo accademico.

Nonostante molti programmi di studio universitari includano l'informatica di base e i linguaggi di programmazione, i programmi di istruzione odierni devono essere adattati a un ecosistema tecnologico HPC in rapido sviluppo. Il curriculum del programma pilota del Master HPC sarà progettato in una struttura modulare per consentire l'integrazione totale o parziale dei moduli in programmi di Master nuovi o esistenti. La disponibilità di scienziati di dati competenti in HPC, sviluppatori di applicazioni HPC e utenti esperti è un fattore chiave per guidare la trasformazione digitale in Europa e richiede la formazione di studenti laureati altamente qualificati e di talento.

Per maggiori informazioni (in inglese) >> https://eurohpc-ju.europa.eu/press-releases/university-luxembourg-lead-first-pan-european-masters-programme-hpc