Aperte le iscrizioni per la X Film Summer School: "Le metamorfosi animate: la cultura fluttuante nell'animazione moderna"

Staff - Faculty of Informatics

La Film Summer School, ormai giunta alla sua decima edizione, si occuperà quest'anno del moderno e multiforme mondo del cinema di animazione - concentrandosi in particolare sulla tradizione europea e nipponica. La Film Summer School, che suscita crescente interesse a livello internazionale, è aperta a 30 studenti che, durante le giornate del Festival internazionale del film di Locarno, alterneranno analisi teoriche ad attività di laboratorio. Il termine di iscrizione scade venerdì 3 luglio.

La Facoltà di scienze della comunicazione dell'Università della Svizzera italiana e il Festival internazionale del film Locarno organizzano annualmente una Summer School dedicata all'analisi dei film e dei prodotti audiovisivi. Il corso fa parte di Réseau Cinéma CH, consorzio universitario svizzero che promuove il Master in Storia e teoria del cinema e il Master in Regia.

La X Film Summer School intende affrontare le complessità del moderno cinema di animazione, mettendo a confronto la realtà occidentale con quella orientale e aprendo un dialogo attraverso due degli autori più rappresentativi delle moderne tendenze dell'animazione, lo svizzero Georges Schwizgebel e il giapponese Hiroyuki Yamaga. Per rendere conto della natura ibrida e multiforme dell'animazione moderna, la X Film Summer School intende riflettere non solo sulla vocazione autoriale dell'animazione europea e i modelli estetici e produttivi degli Studi nipponici più innovativi, ma anche mettere a confronto il peso esercitato dalle rispettive culture di origine, sia a livello estetico che tematico, nella produzione animata moderna. Il confronto è reso ancora più utile dal fatto che i due cineasti ospiti, pur caratterizzandosi per il diverso retroterra culturale da cui attingono e per le diverse modalità con cui sviluppano e producono le loro opere, condividono la tendenza alla sperimentazione tecnica e alla rappresentazione di un mondo moderno dove tutto si trasforma più velocemente della capacità di adattamento dell'individuo stesso. L'identità culturale e individuale può ancora essere un punto di ancoraggio nelle continue metamorfosi animate proposte?

Attraverso il dialogo e il confronto con i cineasti Georges Schwizgebel e Hiroyuki Yamaga e gli studiosi Thomas Basgier (Universität Zürich) e Marco Pellitteri (Università di Trento), la X Film Summer School si propone dunque di indagare le diverse modalità estetiche e narrative con cui l'animazione europea e nipponica hanno saputo creare mondi animati tanto radicati nella realtà culturale della loro tradizione, quanto alternativi e visionari rispetto al mondo "reale" di riferimento.

La Summer School - il cui comitato scientifico è composto da Francesco Casetti (Università della Svizzera italiana e Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Maria Cristina Lasagni (Università della Svizzera italiana), Frédéric Maire (Festival internazionale del film Locarno), Giuseppe Richeri (Università della Svizzera italiana) e Margrit Tröhler (Universität Zürich) - è aperta a 30 studenti di provenienza internazionale.

Il programma completo della Film Summer School è disponibile all'indirizzo www.fss.unisi.ch.

Per ulteriori informazioni contattare: Jean-Pierre Candeloro, +41(0)76.528.13.12, candeloj@usi.ch